Rinnovato il Contratto integrativo Ferrero 2014-2017

Foto: slowdays.it

Lo scorso 25 luglio è stato rinnovato il Contratto integrativo Ferrero (scaduto lo scorso 30 giugno) valevole per il triennio 1°luglio 2014 – 30 giugno 2017.

L’intesa siglata tra le segreterie nazionali e territoriali e il Coordinamento dei rappresentanti sindacali dei quattro stabilimenti italiani e dei venditori di Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil e gruppo Ferrero Italia (Ferrero S.p.A., Soremartec Italia S.r.l., Ferrero Pubbliregia S.r.l., Ferrero Industrial Services Geie, Magic Production Group S.A., Energhe S.p.A.) prevede un premio variabile di 6.075 € sul triennio (1.900 nel 2015, 2.025 nel 2016 e 2.150 nel 2017) che, a regime, porterà a un aumento di oltre il 13% del messo in palio rispetto a quanto previsto dall’ultimo integrativo.

I segretari nazionali di Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil Stefano Faiotto, Mauro Macchiesi e Guido Majrone, hanno  sottolineato che “si tratta di un accordo che, nonostante il periodo difficile che il paese sta vivendo, conferma la positiva tradizione di relazioni tra Fai, Flai, Uila e il gruppo Ferrero”.

“Abbiamo sottoscritto un buon accordo, che offre ai circa 6.000 lavoratori della Ferrero Italia, oltre a un aumento consistente del salario variabile, anche la necessaria stabilità e continuità occupazionale. L’integrativo contiene, infatti, un capitolo ad hoc, denominato ‘Investimenti area industriale’ che descrive le iniziative imprenditoriali e gli investimenti che l’azienda intraprenderà nel triennio, anche per mantenere stabile l’occupazione del Gruppo nei siti italiani”. “Con questo integrativo, insieme a tutti gli altri già sottoscritti o che stanno per esserlo” concludono Faiotto, Macchiesi e Majrone “le organizzazioni sindacali del comparto alimentare dimostrano come, in un periodo in cui troppi lavoratori non hanno ancora visto rinnovati i loro contratti nazionali, un sindacato unito ha concrete possibilità di migliorare le condizioni economiche e di vita degli addetti al settore”.

Andiamo ad illustrare punto per punto quanto prevede il nuovo contratto che è stato presentato ed approvato nelle assemblee sindacali di stabilimento.

WELFARE AZIENDALE (‘PERSONE IN FERRERO’)

Tra le novità che riguardano il capitolo ‘Persone in Ferrero’:

  • l’innalzamento da 2 a 3 mezze giornate di permesso per le visite specialistiche (non pediatriche) dei figli di età compresa tra 0 e 14 anni; tra le visite specialistiche saranno incluse anche quelle odontoiatriche;
  • una ulteriore giornata di permesso al padre in occasione della nascita del figliorispetto a quella già prevista dal CCNL (Contratto Collettivo Nazionale per l’industria alimentare)
  • la possibilità di attivare forme di part-time a fronte di specifiche esigenze
  • nuove convenzioni con aziende fornitrici di beni e servizi attraverso un portale sviluppato da un provider internazionale specializzato nel settore.

Vengono confermati gli strumenti di welfare aziendale contrattati nei precedenti contratti integrativi:

  • visite pediatriche gratuite per i figli dei dipendenti fino a 2 volte al mese
  • part-time orizzontale (con riduzione oraria a 4 o 6 ore lavorative giornaliere) per le mamme fino al compimento dei 3 anni del bambino, con possibilità di prolungamento
  • esonero dal turno di notte per le lavoratrici madri di ulteriori 6 mesi, rispetto ai 3 anni di vita del bambino già previsti dal CCNL (Contratto Collettivo Nazionale per l’industria alimentare)
  • seconda anticipazione TFR per spese sanitarie per terapie od interventi straordinari nella misura massima del 70% del TFR accantonato in azienda, trascorsi almeno 4 anni dalla prima anticipazione
  • indennità in caso di morte del dipendente con contratto a tempo indeterminato di una somma pari a 3 annualità in favore degli eredi legittimi
  • soggiorni estivi per i figli dei dipendenti di età tra 6 e 12 anni
  • percorsi formativi di reinserimento al lavoro per lavoratori assenti da almeno 6 mesi per congedi parentali
  • sussidio di avviamento all’università, per i diplomati con almeno 90/100, con rimborso della tassa universitaria fino a 800€
  • stage all’estero ai figli dei dipendenti che hanno conseguito la laurea (fino a 10 ogni anno)

FORMAZIONE

Le parti ritengono che il costante aggiornamento e sviluppo dei Lavoratori sia un fattore determinante per far fronte alle sfide poste dalla crisi economica in atto, nonché dalle profonde trasformazioni che stanno intervenendo nelle modalità di lavoro nelle fabbriche. Linee di produzione sempre più tecnologiche impongo un miglioramento continuo delle professionalità e la formazione diviene ancor più fondamentale per far fronte a queste evoluzioni, inoltre è un fattore essenziale per la crescita personale dei Lavoratori.

Prendendo atto che le moderne modalità di lavoro nelle fabbriche richiedono un sempre più elevato livello di scolarità, l’azienda intende promuovere tutte quelle iniziative che possano permetterne un miglioramento anche per i Lavoratori già occupati.

L’aggiornamento e lo sviluppo delle competenze individuali è considerato uno degli obiettivi principali per l’azienda, per questo motivo è stato confermato l’EEP (Elemento Economico di Professionalità) per i Lavoratori di 3° e 4° livello, inoltre, su base volontaria, ci sarà la possibilità di accrescere le proprie competenze linguistiche ed informatiche frequentando i seguenti corsi:

–                    i Lavoratori a tempo indeterminato, avranno la possibilità di frequentare corsi di lingua inglese e di informatica presso la sede degli stabilimenti. I corsi saranno organizzati fuori dall’orario di lavoro;

–                    i Lavoratori avranno diritto ad acquisire un diploma di qualifica professionale, partecipando a corsi presso le sedi aziendali. Tali percorsi formativi sono rivolti in maniera particolare a Lavoratrici e Lavoratori ultra-cinquantenni.

Ciascun corso avrà un numero massimo di partecipanti che non potrà superare la soglia del 5% dell’organico a tempo indeterminato di ciascun sito.

Si conferma poi l’implementazione del Libretto Formativo del Dipendente, che consente la tracciatura della formazione certificata effettuata da ogni Lavoratore assunto a tempo indeterminato. Copia di tale libretto potrà essere fornita in forma cartacea al dipendente che ne faccia richiesta.

P.L.O. (PREMIO LEGATO OBIETTIVI)

Le trattative tra le parti sindacali e aziendali si sono chiuse per un P.L.O. (Premio Legato Obiettivi) di 1.900€  nel 2015, 2.025€ nel 2016 e 2.150€ nel 2017 al raggiungimento del 100% degli obiettivi.

Nel calcolo del PLO continuerà a concorrere per il 30% il parametro economico (indice di redditività R.O.S. sul bilancio aziendale) e per il 70% il parametro gestionale (indice di qualità / igiene – sanitizzazione e scarti per stabilimento, indice di freschezza sulla rete vendite).

Per questioni tempistiche il fattore economico continuerà a riferirsi al bilancio aziendale del  periodo settembre – agosto dell’anno precedente. L’azienda si è impegnata a fornire maggiori dettagli alla Commissione bilaterale P.L.O. sulle modalità di calcolo del R.O.S. (Retrun on Sales), che è la percentuale fra reddito operativo e fatturato risultanti dal Conto Economico. Inoltre, il dato ci verrà fornito in anticipo rispetto al passato, in quanto il risultato di bilancio viene pubblicato già a dicembre dell’anno precedente.

Nella prospettiva del futuro assetto organizzativo delle società del gruppo Ferrero Italia, che sul calcolo del fattore economico  inciderà a partire dalla campagna 2016-2017, l’azienda ci ha assicurato che si rivedranno i meccanismi di calcolo.  A nostro parere, occorrerà prevedere un fattore economico calcolato sul bilancio consolidato di gruppo.

Il parametro gestionale continuerà ad essere calcolato per i lavoratori degli stabilimenti per il 40% in base all’indice di qualità / igiene – sanitizzazione, per il 40% in base all’indice degli scarti di produzione e il restante 20% in base all’indice di freschezza sulla rete vendite, quindi uguale per tutti gli stabilimenti.

Per i lavoratori dell’area commerciale (venditori e depositi) per il 20% in base all’indice di qualità / igiene – sanitizzazione medio degli stabilimenti, per il 10% in base all’indice degli scarti di produzione medio di tutti gli stabilimenti e il restante 70% in base all’indice di freschezza sulla rete vendite.

Per i lavoratori delle aree di STAFF il parametro gestionale continuerà ad essere calcolato come media dei risultati conseguiti in tutti gli stabilimenti, ponderata in base al numero di dipendenti dei singoli siti.

A partire dal 2015 il PLO verrà erogato per l’intero importo con la mensilità  di ottobre (per quest’anno 2014 viene ancora pagato in acconto con la mensilità di settembre e a saldo con la mensilità di dicembre).

Importanti novità riguardano l’applicazione del Fattore Individuale Presenza:  non riguarderà più solo i lavoratori degli stabilimenti ‘sotto osservazione’ che hanno peggiorato il proprio fattore presenza rispetto all’anno precedente, ma verrà applicato a tutti gli stabilimenti che superano le percentuali di assenteismo seguenti: 4,4% per la campagna 2014 / 2015, 4,3% per le campagne 2015 / 2016 e 2016 / 2017.

L’applicazione del Fattore Individuale Presenza prevede una riduzione del P.L.O. per i lavoratori che hanno superato il 5% di assenteismo individuale, che viene ridistribuito ad aumentare il P.L.O. dei lavoratori che hanno contenuto tale percentuale entro il limite del 4,5%. Per i lavoratori che hanno un assenteismo tra il 4,5% e il 5% il P.L.O. rimane invariato (né riduzione né redistribuzione). La riduzione del P.L.O. verrà effettuata solo sulla quota legata al fattore gestionale (70%), preservando la restante quota legata al fattore economico. In tal modo, la riduzione massima per chi supera individualmente il 18% di assenteismo, sarà di circa il 50% del P.L.O. complessivamente spettante.

Le voci di assenteismo che vengono prese in considerazione per il calcolo delle assenze individuali sono:

malattia, sospensione disciplinare, assenza ingiustificata, aspettative contrattuali o di legge (eccetto quelle sindacali). Sono escluse: le giornate di assenza per ricovero ospedaliero (day hospital incluso) e la convalescenza successiva al ricovero, i periodi di malattia superiori a 45 giorni se nell’anno precedente il dipendente non ha superato il 4,5% di assenteismo, i giorni di malattia per sottoporsi a terapie salvavita in relazione a gravi patologie (uremia cronica, talassemia ed emopatie sistemiche).

Inoltre, nel calcolo dell’assenteismo per stabilimento, le aree di STAFF verranno conteggiate a parte, così come già avviene per il calcolo dell’importo del PLO. In particolare, rientreranno nell’assenteismo di stabilimento il personale delle UGP di produzione, degli uffici ed aree di stabilimento, della manutenzione, della qualità, della tecnologia, della Supply Chain Operations e di tutte quelle aree / unità che hanno una dimensione esclusivamente locale.

Per lo stabilimento di Alba, che conta 9 UGP, abbiamo richiesto all’azienda di innalzare da 3 a 6 membri di parte sindacale la Commissione bilaterale P.L.O. per poter monitorare meglio in ogni area l’andamento degli scarti di produzione e delle assenze.

Vengono confermate la corresponsione della quattordicesima mensilità con le competenze di giugno per gli impiegati e maggio per gli operai; la tredicesima con le competenze di novembre

Per visualizzare il testo integrale del contratto clicca qui sotto:
Contratto integrativo Ferrero 2014-2017

 

Potrebbe Interessarti?

Rinnovato il Contratto integrativo aziendale cantina Marchesi di Barolo

Con l’approvazione unanime da parte dell’assemblea dei lavoratori, è stato rinnovato per il triennio 2019-2021 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Traduci

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa COOKIES per saperne di più. Proseguendo nella navigazione, accetti l'uso dei cookies.

Settaggio Cookie

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito web. Fare clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la scelta.

FunzionaliIl nostro sito utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il sito.

Analitici

Social mediaIl nostro sito Web inserisce cookie di social media per mostrarti contenuti di terze parti come Instagram, YouTube e FaceBook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

PubblicitàIl nostro sito Web NON inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi.

AltroIl nostro sito Web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.